Netbook Packard Bell dot m

Ieri ho comprato il dot m della Packard Bell, in uno degli n ipermercati di elettrodomestici nei dintorni di Milano.
La scelta è caduta su questo modello perché era quello con il monitor più grande (11,6” contro i 10,1” degli altri) sostanzialmente a parità di prezzo (pagato 399€). Le caratteristiche sono quelle della grande maggioranza dei netbook che ho visto: 1 GB di RAM, 160 Gb di disco, Win XP H.E., mic, cam, lettore di schede, ecc.
Il monitor è molto bello. In negozio era accesso accanto un Acer e non c’era paragone sulla brillantezza, luminosità e resa dei colori. Adesso ci sto lavorando accanto al mio Toshiba e non vedo grandi differenze.
I difetti che ho riscontrato finora sono due: l’attacco dell’alimentazione è decisamente nella posizione sbagliata, messo com’è tra la rete e una delle USB; è scomodissimo che per creare i dischi di ripristino (3 dvd..) io debba per forza attaccare un masterizzatore esterno.. non era proprio possibile pensare di creare delle iso su un hd esterno? Poi avrei potuto masterizzarle dove volevo.

Potrebbero interessarti anche...

10 Risposte

  1. J B scrive:

    Schermo da 11,6″ e prezzo da quasi 400 Euro? Sorry ma non è un netbook. Al più si tratta di un laptop leggero ed economico 😉

  2. EdoM scrive:

    Soprattutto… è un PB!!! ma sei pazza???^

  3. Frieda scrive:

    @JB: Beh, se preferisci pagare la stessa cifra per 10,2” accomodati 🙂 Il vero mistero è perché i 13,3” siano ormai fissi attorno ai 1000€ da oltre un anno.. (loro sì che non sono netbook!)
    @EdoM: precedenti esperienze con PB non sono state male.. ma soprattutto, era la soluzione migliore per la persona a cui è destinato (che aveva bisogno di qualcosa di molto leggero, però anche non troppo piccolo..)

  4. .mau. scrive:

    concordo con EdoM. (Il mio Hyundai 10.2 l’ho pagato 250, comunque)

  5. EdoM scrive:

    Ho venduto PB per anni quando lavoravo come commesso in una catena simi-MW… ho la pelle d’oca solo a sentir nominare quel marchio…
    “Ho visto cose che voi umani…”

  6. Frieda scrive:

    ahahaha. Ti farò sapere come va.. sai mai che nel frattempo la PB sia stata comprata dai vulcaniani eqquindi.. 😉

  7. GM scrive:

    la PB è stata comprata dall’acer, non dai vulcaniani

  8. Jollyroger scrive:

    Erano meglio i vulcaniani, fanno i monitor più belli 😉

  9. Noob Book scrive:

    OMG ! Cool Information. Somebody know why people love netbook more than notebook?

  10. Enrico M. scrive:

    Se volete sapere come installare Linux Easy Peasy e come aprire il Packard Bell DOT M/A andate qui:
    http://emcu.altervista.org/PackardBellDOTMa.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *