Il blogger da lei composto risulta inesistente

E’ da quando ho aperto la posta e letto la mail, stamattina, che mi chiedo se è il caso di scrivere un bel coccodrillo su Paul the wine guy.
Diamine, ho scritto quello di Castagna la notte che è morto e taccio per il mio amico Paul?

In effetti è tutto il giorno che ci giro intorno: se ne parla su Friendfeed, ne abbiamo discusso con un tato triste, un .signore. è passato a informarsi dello stato di salute del nostro, un coso mi ha scritto via FB per avere dettagli (che non gli darò).

Stufa di cincischiare attorno a frasi che non ho voglia di pubblicare, analisi sociologiche degne dei baci perugina e dichiarazioni d’amore che sanno di necrofilia, mi trincero nel più classico dei classici:
Paul è morto, signori, viva Paul!

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. Leoman3000 scrive:

    Mi associo al “.signore.”: sta almeno in salute (è il secondo che lascia in pochi giorni, dopo Lo Scorfano)?

    P.s. Frì, i “nick-nicknames”… LOL

  2. Frieda scrive:

    pare che l’ecatombe (almeno su FF) sia più vasta. Non ho capito il ps.. (forse perché non ho ancora preso il primo caffè?)

  3. Leoman3000 scrive:

    .signore., coso… 😛

  1. 7 ottobre 2009

    […] Frieda mi informa che Paul The Wine Guy (uno dei blog più influenti della rete, appena eletto “blog […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *