Ragazzi bravi sorridete se lo disturbate certo sparerà

Forse avrei dovuto dire “Sgoob!” alla maniera di Ebony.. sul Corriere di oggi Massimo Sideri scrive “Il piano Caio in rete su Wiki” dove ci regala la perla “Il sito dove le 105 pagine sono ormai di dominio «pubblico» è Wikileaks, un braccio dell’enciclopedia online Wikipedia” che noi porci ci ostiniamo a cercare di far correggere.
Stamattina alle 10:35 .mau. ha mandato una mail di rettifica (vi risparmio i dettagli della risposta di Sideri.. diciamo solo che non l’ha letta accuratamente, ecco). Oggi pomeriggio io ho postato un commento (che ancora non vedo online.. adesso le richieste di rettifica si censurano?) segnalando l’errore. Qui il solito avviso su Wikipedia.

Sapete che c’è? Se il Corriere è mediamente accurato nelle sue notizie come lo è tutte le volte che cita Wikipedia, beh, è il caso di iniziare a leggere Novella2000. Almeno il gossip è divertente!

@update: anche .mau. ne parla
@update: dopo che .mau. ha segnalato che l’articolo è stato corretta, Luca mi ha fatto notare che nell’archivio storico, quello che contiene tutti i numeri cartacei, l’errore rimane (indelebile, immagino io)

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. CSE scrive:

    Corretto! Molto probabilmente il giornalista non riusciva a riadattare la frase togliendo il “braccio dell’enciclopedia online Wikipedia”. La soluzione è arrivata con un po’ di ritardo 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *