Blob 2.0, par moi

Da Forlì a Treviso, guardando la cartina, sembra che siano solo pochi chilometri, invece ce ne sono voluti quasi 200, lungo la strada Romea prima e dispersa per raccordi autostradali poi.
Un lungo ripasso di geografia visto che ho attraversato, in rigoroso ordine sparso, il Po, il Reno, l’Adige (“l’Adige, ma dai?”) e il Brenta.
Treviso è una città nuova per me e, dal programma che ho sbirciato, anche Blob 2.0 ha quasi tutte facce che non conosco.

Ho la maglietta dei dieci anni di Wikipedia e oggi pomeriggio farò una presentazione all’Ignite che parla di copyleft e riuso dei contenuti (sì, due temi diversi per due giorni consecutivi sono un po’ troppo anche per me).

Mentre facevo un giro per la location del pomeriggio sono stata avvistata e Melania (co-ideatrice di Blob insieme ad Andrea) ha recuperato il mio numero e mi ha chiamata, invitandomi a raggiungerli, fare due chiacchiere e pranzare insieme.
E sono finita nel blob.

Nel giro di mezz’ora mi sono trovata a ridere, scherzare, scambiare idee e conoscere persone (di cui, miracolosamente, ricordo quasi tutti i nomi!) come se stessi lavorando con loro da tempo. Una sensazione bellissima!

L’Ignite è stato una corsa contro il tempo, ma al termine e poi fuori dalle scene c’è stato lo spazio per qualche domanda (immagini utilizzate anche se protette da copyright, cosa può cambiare se rilascio in copyleft? una signora che non sapeva come capire se quello che fa online è lecito o no.. due chiacchiere sulle professioni del web.. criteri di enciclopedicità per aziende.. ecc.)

E poi i saluti e il viaggio verso casa, riflettendo sui due giorni trascorsi in giro, sulle persone incontrate, sugli eventi, sulle tante cose imparate.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *